Condividi

CONTATTACI

Sì Breakfast consiglia

La prima colazione secondo una nutrizionista

Sfondo (in Pagina Consigli)

Troppo spesso sottovalutata rispetto a pranzo e cena, la colazione è un pasto fondamentale della giornata, perché dà energia ed aiuta l’organismo a svegliarsi dopo le ore di riposo notturno.

Come tutti i pasti principali, una buona colazione deve contenere macro e micro nutrienti, quindi carboidrati, proteine, grassi (pochi!!!), vitamine e minerali nelle giuste quantità, preferendo cibi energetici, e che aiutino il metabolismo ed il transito intestinale. Una prima colazione bilanciata dovrebbe coprire circa il 20/25 % del fabbisogno calorico giornaliero e poco importa se dolce o salata, l’importante è farla bene, equilibrando i nutrienti e dedicandole il giusto tempo. Solo così diminuisce il rischio di sviluppare peso evitando di “spiluccare” per tutto il resto della giornata.

Questo discorso vale per le colazioni fatte in casa. Resta da chiarire come organizzarsi e cosa scegliere dinanzi all’offerta gastronomica variegata degli alberghi in cui, oltre alle abitudini “continentali”, si ritrovano specialità salate, succhi, frutti da ogni parte del mondo, centrifughe e tante proposte non abituali con un miglioramento costante dell’offerta di anno in anno tale da trovare, in alcuni casi, anche prodotti a km 0, oppure linee bio, gluten free, vegan, e senza latticini. La prima colazione è il biglietto di presentazione degli alberghi, impossibile rinunciarci. E allora come poter scegliere al meglio tra le varie tipologie proposte senza appesantirsi troppo?

Non tutti gli alberghi hanno lo stesso assortimento e la stessa attenzione ai prodotti, ma facendo riferimento a quelli di categoria superiore in cui si dovrebbe avere la certezza della proposta di cibi sani, la scelta dovrebbe ricadere su prodotti integrali, frutta fresca o anche secca, spremute, evitando possibilmente dolci, biscottini, brioche, confetture e cibi industriali, salumi e succhi. In alternativa alle bevande zuccherate, si può prendere il tè verde, attivatore del metabolismo e ricco di antiossidanti, da dolcificare preferibilmente con il miele, oppure yogurt o latte rigorosamente scremati. Per gli amanti della colazione a base di cibi salati, il consiglio è una porzione di verdure di stagione, uova cotte al momento, ricotta fresca, accompagnati da una porzione di pane integrale. Se la scelta non è così varia, si può sempre optare per il pane tostato, o fette biscottate con un velo di marmellata, evitando il burro.

E’ un errore credere che rinunciare al dolce a colazione aiuti a rimanere in forma, perché innanzitutto dà carica all’organismo, aumenta il senso di sazietà durante tutto il giorno favorendo la regolarità dei pasti, e aiuta la produzione della serotonina, l’ormone del buonumore per affrontare al meglio la giornata.

La colazione è un pasto fondamentale da fare sempre, ben equilibrando i nutrienti, e senza sensi di colpa.

 

Francesca Marino

Condividi

Torna all'elenco

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie.